Il colloquio di selezione: quanti attori?

images

E’ possibile differenziare il colloquio di selezione sulla base del numero di attori.

Colloquio individuale: vede la partecipazione di un selezionatore ed un candidato. E’ il più tipico, diffuso, quello di cui si parla più frequentemente e al quale si è più abituati. Il selezionatore osserva le dinamiche psicologiche e comportamentali, interpreta le risposte ed i comportamenti agiti, organizza le domande e giunge ad una valutazione di quanto registrato.

Panel Interview: il soggetto si trova di fronte a diverse figure di selezionatori. Ogni selezionatore ha modo di osservare il candidato e farsi una opinione. Cito, a titolo di esempio, ciò che avviene nel mio settore ovvero quello della consulenza informatica: quasi sempre accanto a me è presente un tecnico in grado di valutare tecnicamente le risposte del candidato. Il nostro diverso background ci permette una valutazione più completa dopo aver messo a confronto i diversi giudizi.

Colloquio in serie: è un colloquio in cui il candidato si trova a fare più interviste, una dopo l’altra con selezionatori diversi, che colgono aspetti diversi.

Colloquio di gruppo: è un colloquio utile per l’osservazione di quelle abilità normalmente stimolate da contesti sociali (di gruppo). Può essere utilizzato come veloce opera di screening per selezionare i candidati più interessanti che saranno successivamente intervistati in modo più approfondito. La caratteristica principale del colloquio di gruppo, anche detto Assesment Center, è la simulazione. Ai candidati vengono presentati dei case study o dei test psicologici, entrambi volti a porre in evidenza caratteristiche ritenute importanti per ricoprire una posizione o per intraprendere una carriera. Il case study implica la discussione di un tema, di solito un caso aziendale e va a verificare le capacità del singolo di lavorare in team e di problem solving. Solitamente ci sono tre esaminatori per un gruppo di dieci persone. I reclutatori prendono appunti per l’intera durata dell’incontro, soprattutto note di carattere psicologico di ciascun candidato. Lo scopo del colloquio di gruppo non è la risoluzione del caso studio, ma verrà invece sondata dagli esaminatori:

  • la capacità di lavorare in team,
  • la capacità di negoziazione per raggiungere l’obbiettivo,
  • la comunicazione verbale e non verbale del candidato,
  • la capacità di gestire e rispettare i termini di tempo fissati per la prova,
  • la capacità di ascoltare le opinioni altrui e saper adeguare le proprie; così come la capacità di leadership,
  • la capacità di analizzare il caso.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...